Arte, architettura e movida

Molfetta è una deliziosa cittadina che gode di una posizione privilegiata nel territorio pugliese; lambita da un mare azzurro e limpido e circondata da verdi uliveti, profumati frutteti e candidi muretti a secco illuminati dal sole, beneficia di inverni miti ed estati dolcemente ventilate.
La città offre mille attrattive al turista sensibile alla natura all’arte e al buon cibo; la visita di Molfetta potrebbe iniziare attraversando l’arco monumentale di corso Dante che segna l’ingresso al centro storico, un fitto dedalo di stradine tortuose che in inverno proteggono dal “vento di mare”.  Seguendo le strade lungo la costa, si incontrerà il Duomo di San Corrado.
molfetta_02Questa chiesa è un bellissimo esempio del Romanico Pugliese caratterizzato dalla presenza di tre cupole e due torri, l’una per gli avvistamenti sul mare e l’altra campanaria.
Nel tempo la chiesa ha subito delle trasformazioni che per fortuna non hanno intaccato la bellissima zona absidale caratterizzata da una teoria di archi a tutto sesto che si intersecano tra loro.
Anticamente la chiesa doveva essere ricoperta da decorazioni pittoriche di cui oggi rimangono solo alcune tracce. Notevole è il corredo scultoreo, tra i pezzi più importanti si conservano alcuni capitelli e l’acquasantiera detta “del saraceno”.
Conclusa la visita alla bella chiesa si potrebbe andare in giro “senza meta” per le piccole vie intorno e godersi il panorama della città sul mare.
Raggiunta la vicina via Piazza andando verso il mare, sulla destra, si vedrà la bella facciata della Chiesa di Sant’Andrea impreziosita dall’elegante rosone a ruota di timone e da quattro altorilievi di volti alati, continuando il percorso, nei pressi della chiesa si trova l’Arco di San Nicola dove potersi fermare per ammirare i preziosi affreschi.
molfetta_01Percorrendo via Sant’Orsola fino al mare si giunge al Torrione Passari una struttura fortificata del 1521 che aveva lo scopo di proteggere la città dagli attacchi dei turchi, salendo le rampe di scale possiamo godere del bellissimo panorama sulla costa e sul porto e respirare l’aria di mare a pieni polmoni.
Continuando la passeggiata, prevedete una sosta presso la chiesa del settecento di Santa Maria del Principe chiamata anche Chiesa della Morte, presso Palazzo Nesta decorato con un particolare bugnato a diamante e un elegante bassorilievo che rappresenta la Madonna e presso il Palazzo rinascimentale Giovene sito in piazza Municipio.
La sosta a Palazzo Giovene sarà sicuramente più lunga perché l’edificio accoglie: la Galleria di Arte Contemporanea, la Civica Siloteca che è l’unico museo dell’Italia meridionale dedicato agli alberi con campioni arborei provenienti da ogni parte del mondo e infine la Sala dei Templari.
Infine recatevi in via San Pietro per visitare la Chiesa di San Pietro Apostolo dalla facciata imponente e raffinatissimi stucchi settecenteschi.
molfetta_03Per una sosta rigenerante approfittate dei tanti locali presenti nelle vie adiacenti piazza Municipio dove troverete eccellenti ristoranti per pranzi a base di pesce o pasticcerie con un vasto assortimento di dolci appena sfornati.
Dopo il pranzo saremo pronti per raggiungere la Cattedrale di Santa Maria Assunta caratterizzata dalla presenza di suggestive cappelle tra cui la cappella di San Pietro e Paolo che accoglie le reliquie di San Corrado e la cappella dedicata all’Assunta che conserva una preziosa pala d’altare del 1747.
A questo punto saremo prossimi al tramonto, intercettate viale dei Crociati e percorretela tutta seguendo la costa fino a raggiungere la Basilica della Madonna dei Martiri, sarà una bellissima passeggiata sul lungo mare e potrete godere della vista di tutta la costa illuminata dagli ultimi raggi del sole.

 


In collaborazione con la redazione di Itinerapuglia.com